Sudan | Torna la violenza in Darfur

di Enrico Casale
profughi darfur
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Tornano gli scontri e tornano i morti e gli sfollati in Darfur (Sudan). A lanciare l’allarme è l’Acnur. Secondo l’agenzia Onu per i rifugiati, le recenti violenze nella parte occidentale della vasta regione hanno costretto quasi 60mila persone a fuggire dalle loro case per cercare rifugio in zone più tranquille. Quattromila sono fuggite solo la scorsa settimana. Alcune si sono messe in salvo attraversando il confine con il Ciad.

Nelle settimane scorse si sono accesi nuovi combattimenti tra gruppi etnici africani e arabi che avrebbero fatto decine di vittime. La paura che si potessero ripetere le violenze che negli anni Duemila hanno causato più di 400mila morti ha portato molte persone a fuggire.

Nei campi dei rifugiati le condizioni sono già disastrose. Mancano cibo e acqua. La maggior parte delle persone vive all’aria aperta o sotto rifugi di fortuna. Anche questi campi sono però a rischio. A dicembre alcuni di essi sono stati presi d’assalto e depredati.

Altre letture correlate:

X