Kenya – Il Governo: «Chiudiamo Dadaab, è una fucina di terroristi»

di Enrico Casale
Il campo profughi di Dadaab in Kenya

Il governo keniota intende chiudere il campo profughi di Dadaab, ritenuto il più grande del mondo, che ospita centinaia di migliaia di rifugiati somali. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno keniota, Joseph Nkaissery. La decisione è stata condannata dalle organizzazioni per la difesa dei diritti umani e per i rifugiati, sia interne che internazionali.
Il campo di Dadaab, con un numero di rifugiati stimato intorno ai 328 mila, è ritenuto un rischio per la sicurezza del Kenya, che teme l’infiltrazione di estremisti islamici di al-Shabaab. Si teme poi che nel campo avvenga un contrabbando di armi. Secondo il governo keniota, al Shabab avrebbe progettato, proprio da Dadaab, tre attacchi in larga scala. La scorsa settimana era già stata annunciata la decisione di chiudere il campo, come pure quello di Kakuma, che ospita circa 190 mila persone, principalmente in fuga dalla guerra civile in atto nel Sud Sudan. L’Onu ha sollecitato il Kenya a riconsiderare la sua decisione, che viola gli obblighi internazionali.
(12/05/2016 Fonte: Ansa)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X