Sulle rive del fiume Ubangi

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sulle rive del fiume Ubangi, che segna il confine tra Repubblica Centrafricana e Repubblica Democratica del Congo, un ragazzo osserva il fumo che si alza dal villaggio di Mobaye finito sotto attacco da parte di una milizia Seleka. – Foto di John Wessels

La crisi senza fine della Repubblica Centrafricana, cominciata nel 2012, è alimentata dagli enormi interessi geostrategici che gravitano attorno al suo territorio, ricchissimo di oro e diamanti. Nemmeno l’ultimo Accordo di pace ha riportato stabilità e sicurezza.

Sul numero di settembre-ottobre è disponibile l’approfondimento.

Condividi

Altre letture correlate:

X