Rwanda | Verso divieto a uso del carbone a Kigali

di Redazione InfoAfrica
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il ministero dell’Ambiente intende vietare l’uso e la vendita del carbone all’interno del territorio metropolitano di Kigali, con l’obiettivo di proteggere l’ambiente e ridurre le emissioni inquinanti.

A darne notizia sono i media locali, precisando che l’uso domestico del carbone rappresenta il principale fattore di deforestazione e inquinamento dell’aria nelle case con circa l’80% delle famiglie ruandesi che lo utilizzano come combustibile per cucinare.

Secondo quel che viene reso noto, il divieto di utilizzare a Kigali il carbone come combustibile potrebbe contribuire a ridurre la dipendenza dal combustibile vegetale dall’attuale 80 al 40% entro il 2024.

La ministra dell’Ambiente, Jeanne d’Arc Mujawamariya, ha sottolineato che il governo lavorerà con diverse istituzioni per finanziare forme di accesso sostenibili al gas come alternativa per cucinare.

In base ai dati a disposizione del ministero della Sanità, più di tre milioni di ruandesi soffrono ogni anno di problemi respiratori, di cui il 13% è causato dall’inquinamento atmosferico. Nel 2017, i decessi legati alla scarsa qualità dell’aria hanno raggiunto quota 12.000.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X