Sudan: annunciata liberazione detenuti politici

di Redazione InfoAfrica
sudan manifestazione

L’esercito sudanese libererà i detenuti politici al fine di facilitare la creazione di un’atmosfera favorevole al dialogo nel Paese. Lo riporta una nota del generale Abdel Fattah al-Burhan diffusa dalle agenzie internazionali: “Abbiamo avviato le procedure per rilasciare i detenuti politici entro due o tre giorni” si legge nella nota, che reca la data del 16 aprile. Ad oggi la misura non è stata ancora resa effettiva.

Secondo la dichiarazione, al-Burhan, il capo del Sovrano Consiglio al potere in Sudan, ha incontrato il procuratore generale per “studiare la situazione legale dei detenuti e accelerare le procedure” per il loro rilascio. Ha anche “ordinato alle agenzie competenti di rivedere lo stato di emergenza e di mantenere alcuni articoli destinati alla sicurezza nazionale e all’economia”.

Il capo dell’esercito ha affermato che i militari sono pronti “a dimettersi e a cedere il potere ai civili in caso di accordo tra le forze politiche”.

Il Sudan è in subbuglio dal 25 ottobre scorso, quando i militari hanno respinto il governo di transizione del primo ministro Abdalla Hamdok e dichiarato lo stato di emergenza con una mossa denunciata dai gruppi politici sudanesi come un “colpo di stato militare”. Da allora, il Paese ha assistito a proteste quasi quotidiane che chiedono la riassegnazione del potere a un governo civile.

Condividi

Altre letture correlate: