Nigeria: governo conferma rapimento, incerto il numero delle studentesse coinvolte

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il governo dello stato di Zamfara ha confermato il rapimento di studentesse di una scuola secondaria nello stato. Nelle prime ore di oggi uomini armati sono entrati nella scuola secondaria statale Jangebe, nell’area Talata Mafara.

Zailani Bappa, il portavoce del governatore dello stato di Zamfara, Bello Matawalle, ha detto che il numero esatto delle studentesse rapite non è stato accertato. Un insegnante della scuola aveva detto in precedenza alla Bbc Hausa che erano circa 300. Il governo statale starebbe lavorando con agenti di sicurezza per accertare i dettagli del rapimento e garantire la liberazione delle vittime.

L’attacco avviene circa 10 giorni dopo il rapimento di 42 persone tra studenti, insegnanti e famigliari degli insegnanti in un college di Kagara, nello stato del Niger. Queste persone non sono ancora state rilasciate.

Zamfara, nel nord-ovest della Nigeria, è uno degli stati più colpiti dagli attacchi dei banditi. Gli attacchi sono proseguiti nonostante i negoziati avviati dal governo statale con i banditi. Il governo dello stato ha ripetutamente annunciato che molti banditi avevano consegnato le armi e accettato l’amnistia offerta dal governo dello stato. 

Condividi

Altre letture correlate: