Kenya/1 – Onu: «Nairobi valuti bene la decisione di chiudere i campi profughi»

di Enrico Casale
Il capo profughi di Dadaab in Kenya
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le Nazioni Unite condannano la decisione del Kenya di chiudere i campi profughi di Kakuma e Daadab. L’Onu ha chiesto al Governo di riconsiderare la decisione ed evitare di intraprendere qualsiasi azione che potrebbe essere in contrasto con gli obblighi sottoscritti a livello internazionale. In una dichiarazione rilasciata a Ginevra lunedì 9 maggio, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Acnur) sostiene che la chiusura potrebbe interessare 600mila persone e perciò è vista con «profonda preoccupazione». «Per quasi un quarto di secolo il Kenya ha svolto un ruolo fondamentale in Africa orientale e nel Corno d’Africa nel fornire asilo a persone costrette a fuggire la persecuzione e la guerra – è scritto nella dichiarazione dell’Acnur -. La sicurezza di centinaia di migliaia di somali, sudanesi e altre popolazioni si è fondata sulla generosità del Kenya e sulla sua volontà di essere un faro di protezione internazionale nella regione. Purtroppo, le crisi in Somalia e Sud Sudan sono irrisolte». L’Onu rimarrà in contatto con Nairobi valutare le implicazioni della decisione.
(10/05/2016 Fonte: Daily Nation)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X