I sauditi: «Il Sudan non è sponsor dei terroristi»

di Enrico Casale
bin salman

La diplomazia dell’Arabia Saudita sta lavorando per far sì che il Sudan venga tolto dall’elenco degli sponsor del terrorismo redatto dagli Stati Uniti. Ad affermarlo è il ministero degli Affari esteri dell’Arabia Saudita a seguito di un incontro a Riad tra il re Salman e il leader del Consiglio militare di transizione del Sudan (Tmc), il tenente Abdel Fattah Abdelrahman Burhan e il primo ministro Abdalla Hamdok.

Il regno saudita ha anche detto che «avvierà progetti di investimento ambiziosi» in Sudan e «migliorerà i progetti esistenti». In cambio, il Sudan si è offerto di «sostenere il regno nei forum internazionali».

Il Sudan è stato inserito nell’elenco degli sponsor statali del terrorismo negli Stati Uniti anni fa e ciò rende il Sudan esclude il PAese africano dai programmi di riduzione del debito e di finanziamento da istituti di credito come il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale.

L’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno fornito un pacchetto di aiuti di circa tre miliardi di dollari al Sudan da quando l’ex presidente Omar al-Bashir è stato deposto ad aprile.

Altre letture correlate:

X