Niger | Padre Maccalli è vivo, la prova in un video

di Enrico Casale
Pier-Luigi-Maccalli-e-Nicola-Chiacchio-in-Mali,-sequestrati---MATTEO-FRASCHINI-KOFFI
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio sono vivi. La notizia è stata data da Avvenire sulla base di un filmato di 24 secondi, girato nel Nord del Mali e fatto pervenire al corrispondente locale del quotidiano.

«Mi chiamo Pier Luigi Maccalli, di nazionalità italiana, oggi è il 24 marzo – inizia il breve audio -. Mi chiamo Nicola Chiacchio». Qui finisce la registrazione. Come ulteriore prova di vita, i redattori del quotidiano hanno chiesto agli autori un fermo-immagine del video: i due ostaggi sono seduti uno di fianco all’altro. Maccalli a sinistra con gli occhiali scuri, la sua abituale barba bianca e folta, e un vestito tradizionale. Chiacchio, anche lui vestito tradizionalmente e con la barba lunga.

Sono entrambi dimagriti. Maccalli, religioso della Società delle Missioni Africane (Sma), è stato sequestrato il 17 settembre 2018 nella missione di Bomoanga, a circa 150 chilometri dalla capitale nigerina, Niamey. Chiacchio, di cui si sanno poche cose, è stato rapito alcuni anni fa, probabilmente in Mali, mentre viaggiava nella regione come turista.

Altre letture correlate:

X