Netflix lancia un film sugli ebrei etiopi

di Enrico Casale
Red Sea Diving Resort

Netflix ha dato il via allo streaming di un film basato sulla storia vera del salvataggio di ebrei etiopi in fuga dalla guerra civile. Il Red Sea Diving Resort parla di un finto resort creato in Sudan da un agente del Mossad (i servizi segreti israeliani) e usato come base per favorire la fuga di centinaia di ebrei dall’Etiopia. La pellicola è scritta e diretta da Gideon Raff e vede come protagonista il famoso attore Chris Evans (che interpreta un agente israeliano).

La storia si basa sui resoconti delle operazioni militari israeliane portate avanti da Israele per salvare gli ebrei etiopi nei primi anni Ottanta mentre fuggivano dalla carestia e dal brutale regime marxista di Mengistu Hailé Mariam. Nella realtà, Gerusalemme organizzò due grandi operazioni, l’Operazione Salomone e l’Operazione Mosè, che, attraverso il Sudan,  riuscirono a trasportare in Israele. Attualmente ci sono più di 150.000 ebrei di origine etiope in Israele. Circa 7000 vivono ancora in Etiopia, in attesa di riunirsi con le loro famiglie nello Stato ebraico.

Altre letture correlate:

X