Guinea Bissau: furto di materassi mette in crisi reparto covid

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un gruppo di malviventi, ancora da identificare, ha rubato 12 materassi in schiuma presso il reparto covid dell’ospedale regionale di Gabu, nella Guinea Bissau orientale. Questo furto ha compromesso la possibilità di funzionamento del reparto. Lo ha riferito ieri il direttore della struttura, Fodé Sissé, segnalando come l’ospedale si trovi adesso nell’impossiiblità di ricoverare nuovi pazienti. Il furto sarebbe avvenuto nella notte tra domenica e lunedì.

“L’ospedale stava già avendo difficoltà al ricovero dei pazienti covid, ora la situazione è peggiorata. In questo momento abbiamo letti senza materassi”, ha detto Sissé.
Il funzionario ritiene che i ladri, che hanno finto di essere tecnici ospedalieri, abbiano preso altro materiale messo a disposizione dal ministero della Salute per combattere il covid-19 nella regione di Gabu.

La Guinea Bissau è uno dei Paesi più poveri del mondo. La sua fragile economia è legata all’export di anacardi. Il Paese è anche molto coinvolto tuttavia nel traffico di droga tra Africa e America Latina. Da diversi mesi la funzione pubblica e anche il settore sanitario sono in stato di agitazione.

Condividi

Altre letture correlate: