Gabon – Elezioni legislative, un primo bilancio

di Valentina Milani

I gabonesi sono stati chiamati alle urne il 27 ottobre per il secondo turno delle elezioni legislative: sarebbero stati riempiti 59 seggi di deputati. L’Assemblea Nazionale ne ha 143. Qualunque sia l’esito di questo secondo turno, il Partito democratico gabonese (PDG) al potere è assicurato di mantenere il controllo dell’Assemblea e persino del governo. Resta da vedere quale sarà la rappresentazione dell’opposizione.

I gabonesi hanno votato tranquillamente in tutto il Paese ieri, sabato 27 ottobre, per le legislative. Nella capitale Libreville, l’incidente maggiore da segnalare è l’arresto del vicepresidente del Gabon Elections Centre nel secondo distretto della città: Marcel Djabio, fervente militante dell’UN (Unione Nazionale, il partito all’opposizione), è stato alla fine rilasciato alle 22. Diversi seggi elettorali sono stati garantiti da soldati invece che da ufficiali di polizia, è stato notato a Libreville.

Il problema principale di questo secondo turno è conoscere il numero di deputati che l’opposizione invierà all’Assemblea Nazionale. Il Partito democratico gabonese (PDG) aveva vinto la maggioranza assoluta nel primo turno. Solo quattro avversari sono stati eletti nel primo turno contro gli 80 della maggioranza.

Diversi candidati dell’opposizione hanno segnalato irregolarità. Tuttavia, sarà necessario spendere 250.000 franchi CFA (380 euro) per presentare un ricorso alla Corte Costituzionale, secondo una nuova legge.

Altre letture correlate:

X