Francia | Rokia Traoré rientra in Mali

di Enrico Casale
rokia traore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un avvocato di Rokia Traoré, ha confermato che la musicista è potuta rientrare in Mali nonostante una sentenza del tribunale di Parigi a marzo avesse concesso l’estradizione verso il Belgio per una causa sulla custodia del figlio. Traoré non si è potuta recare in Belgio a causa dell’epidemia di coronavirus e quindi ha potuto tornare in Africa.

L’anno scorso un tribunale belga le aveva ordinato di restituire la figlia di cinque anni al padre belga della bambina, dal quale la Traoré è separata. Il suo avvocato afferma che un tribunale maliano aveva in precedenza affidato la custodia al cantante. I magistrati francesi hanno così ordinato l’arresto accogliendo l’istanza dei giudici belgi che l’avevano accusava di aver rapito la piccola. Di ritorno a Bamako, la Traoré ha pubblicato sui social media un post in cui afferma che che «la ricerca della giustizia proseguirà».

Altre letture correlate:

X