Kenya | bimbo prodigio inventa lavandino anti virus

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Uno speciale rubinetto-lavandino a pedale è stato progettato da un bambino di 9 anni del villaggio di Mukwa, nel Kenya occidentale. Un impianto ingegnoso che sarà certamente utile per far fronte all’epidemia di Covid-19.

Steve Wamukota, 9 anni, ha costruito il dispositivo con l’aiuto di suo padre per aiutare le persone a lavarsi le mani senza essere costretti a toccare né il rubinetto né il lavandino (e quindi riducendo la possibilità del contagio). Il ragazzino, che frequenta la scuola elementare, ha costruito un sistema che, come si vede nel video, eroga acqua e sapone e si attiva premendo un pedale col piede.

Fin dalla più tenera età, il ragazzo ha mostrato una grande capacità creativa, favorita dal padre che gestisce un negozio di riparazione elettronica. James Wamukota, il padre di Steve, riconosce e apprezza le capacità di suo figlio: «Spesso, quando rientro dal lavoro, scopro che il ragazzo ha realizzato piccoli congegni che difficilmente vengono costruiti dai suoi coetanei».

Anche l’insegnante di scuola elementare svolge un ruolo essenziale nel favorire questa attitudine del ragazzo. «Mi ha dimostrato, una volta di più, che i bambini hanno talenti in diversi campi – ha detto il docente -. Quello che facciamo come insegnanti, è indirizzare gli alunni. Ma svolgono l’attività da soli». L’intero progetto è costato a Steve 27 euro.

Altre letture correlate:

X