Etiopia | Caso Hundessa, l’accusa del governo

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Etiopia il Fronte di liberazione del popolo Tigray (TPLF) ha negato l’accusa del partito al governo di essere stato coinvolto nell’omicidio del popolare cantante e attivista Hachalu Hundessa, un evento che ha provocato violente proteste nel Paese e oltre 200 morti.
«È una bugia totale», ha detto alla BBC Getachew Reda, portavoce del TPLF. Il partito al governo aveva accusato proprio il TPLF e un gruppo ribelle armato Oromo di essere i “mandanti” dell’omicidio di Hachalu Hundessa.
In Etiopia, nonostante le dichiarazioni rassicuranti del governo, c’è una enorme preoccupazione per l’accresciuta tensione etnica che ha provocato una situazione di instabilità allarmante.

Altre letture correlate:

X