I presidenti ai funerali di Mugabe, ma la gente diserta

di Enrico Casale
robert mugabe

Una dozzina di leader africani sono arrivati ad Harare (Zimbabwe) per i funerali dell’ex presidente Robert Mugabe che si terranno oggi, sabato 14 settembre.  Tra essi, alcuni presidenti/dittatori storici. Come Teodoro Obiang Nguema, al vertice della Guinea Equatoriale dal 1979, alcuni anni prima dello stesso Mugabe che ha governato lo Zimbabwe per 37 anni. Obiang, appena sbarcato ad Harare, ha dichiarato che Mugabe era «un leader senza paragoni nel continente africano» e ha elogiato la sua controversa politica di esproprio delle fattorie di proprietà dei bianchi. «Il popolo dello Zimbabwe gli sarà per sempre grato per aver requisito la terra dai bianchi e averla data al popolo», ha detto.

In questi giorni, molta gente ha fatto la fila per veder rendere omaggio di Robert Mugabe. Come il presidente Obiang, molti zimbabweni hanno preferito ricordare Mugabe per le conquiste sociali e politiche ottenute negli anni Ottanta e Novanta, piuttosto che per la violenza e il caos economico che hanno segnato gli ultimi anni della sua lunga presidenza.

La cerimonia funebre, nel corso della quale terrà un discorso l’attuale presidente (e un tempo stretto collaboratore di Mugabe), Emmerson Mnangagwa, si terrà al National Sports Stadium. Qui è previsto che partecipino migliaia di persone che indosseranno vestiti con i colori del partito al potere Zanu-Pf.

Non tutti però celebreranno Robert Mugabe. Molti cittadini eviteranno la cerimonia in segno di protesta, in un Paese che sta vivendo una difficile situazione economica, con l’inflazione in aumento e la disoccupazione dilagante. «Siamo più felici ora che se n’è andato. Perché dovrei andare al suo funerale? – ha detto ad Afp un residente di Harare –. Non vogliamo più sentire nulla di lui. È la causa di tutti i nostri problemi».

L’ex presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, sarà sepolto nel National Heroes Acre di Harare, monumento in cui riposano gli eroi dela guerra di indipendenza. La decisione è stata presa dopo una lite che ha contrapposto la famiglia dell’ex presidente al governo. Il portavoce della famiglia e nipote, Leo Mugabe, ha dichiarato che le spoglie saranno inumate in quel luogo tra circa un mese, quando il nuovo mausoleo sarà terminato.

Altre letture correlate:

X