Ciad, in marcia coi nomadi

di AFRICA

La straordinaria avventura di un’italiana nel deserto del Ciad

Woodabe_CiadCinque settimane a piedi nel cuore del Ciad, sulle rotte dei pastori nomadi. Elena Dak, irrefrenabile viaggiatrice e scrittrice italiana, dal 25 settembre a fine ottobre seguirà la transumanza di un gruppo di pastori Woodabe nella zona di Dourbali, nel Ciad centrale.

Questi pastori, noti in Niger come Bororo, sono allevatori prevalentemente di zebù, bovini dalle grandi corna. Vivono dispersi tutto l’anno e solo nel mese di settembre, alla fine della stagione delle piogge, si ritrovano nelle terre a est del lago Ciad per danze e canti rituali, per poi dividersi nuovamente nel Sahel alla ricerca di nuovi pascoli.

Elena si aggregherà ad un gruppo di pastori, unica donna in un gruppo in perenne transumanza, e si ciberà di latte e polentina di miglio e quello che offrirà il caso…

Per leggere il diario di questo straordinario viaggio sospeso nel tempo non resta che visitare il sito www.elenadak.it che verrà aggiornato, tappa dopo tappa, grazie all’utilizzo di un telefono satellitare.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X