Africa orientale | Leader insieme per la pace

di Enrico Casale
Isayas, Farmajo e Abiy
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Etiopia, Eritrea e Somalia lavorano insieme per la pace. In un incontro che si è tenuto lunedì 27 gennaio, il presidente eritreo Isaias Afwerki, quello somalo Mohamed Abdullahi Farmaajo e il premier etiope Abiy Ahmed Ali hanno concordato un piano d’azione congiunto per stabilizzare una delle aree più turbolente del continente.

Nella dichiarazione finale i tre leader hanno riaffermato il loro impegno a rispettare l’accordo siglato nel settembre 2018 che prevede, in particolare, un lavoro comune per consolidare pace, stabilità e sicurezza, promuovere lo sviluppo economico e sociale e rafforzare gli sforzi per promuovere un’efficace cooperazione regionale.

Sul fronte della sicurezza – è scritto nella dichiarazione -, i tre leader hanno siglato un’alleanza per combattere e neutralizzare le minacce comuni e, in particolare, terrorismo, traffico di armi, di esseri umani e di droga.

Per quanto riguarda lo sviluppo economico e sociale, hanno concordato di impiegare le loro risorse umane e naturali per costruire, modernizzare e connettere le loro infrastrutture e sviluppare i loro settori produttivi e di servizio.

I tre leader si sono lasciati con l’impegno di consultarsi costantemente per risolvere i problemi comuni. Un risultato non comune se si pensa che non più di tre anni fa le tre nazioni se non erano in guerra, comunque vivevano in uno stato di pace armata.

Altre letture correlate:

X