Contro la malnutrizione in Burkina Faso

di Valentina Milani
Malnutrizione Burkina Faso

In base ai dati di ECHO (Dipartimento della Commissione Europea per l’Aiuto umanitario e la protezione civile), in Burkina Faso si registra il quattordicesimo tasso di mortalità infantile più elevato al mondo. 350.000 bambini soffrono di malnutrizione acuta moderata e 149.000 di malnutrizione acuta severa. Inoltre, 257.000 persone sono in situazione di crisi alimentare.

Nel nord del Burkina Faso, dove il 15% dei bambini fino ai 5 anni di età sono colpiti da malnutrizione, opera l’Associazione di solidarietà e cooperazione internazionale LVIA impegnata a migliorare la prevenzione e la cura della denutrizione, l’accesso ai servizi sanitari di base delle famiglie più vulnerabili, le capacità produttive e l’accesso ad un’alimentazione diversificata. L’organizzazione intende anche rafforzare le istituzioni e le comunità per far loro ottenere una buona autosufficienza nella sicurezza alimentare, nutrizionale e sanitaria.

LVIA prevede di raggiungere 160.000 persone, il 43% della popolazione della regione. Per rendere possibile l’obiettivo l’Associazione ha lanciato campagna intitolata ‘Mangia, che diventi grande’. Marco Alban, rappresentante LVIA in Burkina Faso e Mali, racconta: «Interveniamo nelle aree di confine nel nord del Burkina Faso e nel nord del Mali mettendo l’accento sul rafforzamento dei sistemi di salute di base per aumentare la resilienza delle popolazioni e delle amministrazioni locali in un contesto reso fragile dalle tante crisi, alimentare, nutrizionale, climatica, di sicurezza…Popolazioni più resilienti e amministrazioni più stabili possono meglio far fronte a queste sfide».

L’impegno di LVIA dal 2012 a fine 2017 si è realizzato nella Regione del Centre-Ouest del Burkina Faso e ha permesso di curare 60.000 bambini affetti da malnutrizione acuta severa, con importanti risultati anche sulla prevenzione poiché l’incidenza della patologia è diminuita dall’11% al 7% tra coloro che sono stati curati prima di arrivare alla fase acuta della malnutrizione. Ora l’intervento si sposta nel nord del Paese dove la situazione è critica anche a causa delle incursioni terroristiche e della desertificazione.

Dal 14 al 27 gennaio è possibile sostenere la campagna di LVIA mandando un sms o chiamando da rete fissa il numero 45548. www.lvia.it

Foto di © Erwan Rogard per LVIA

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X