Uganda: elezioni in corso, bloccato il telefono di Bobi Wine

di Stefania Ragusa
Bobi-Wine
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

«Come quello di mia moglie, il mio telefono è stato bloccato e non sono in grado di ricevere o effettuare chiamate regolari. So che questo serve per impedirmi di comunicare con i nostri agenti e coordinatori. Incoraggio voi compagni a essere vigili mentre cerco di escogitare modi per contattarvi». Mentre in Uganda si stanno svolgendo con molte difficoltà e in un clima tesissimo le elezioni presidenziali, Bobi Wine, l’unico candidato che può in qualche modo impensierire il presidente-dinosauro Yoweri Museveni, denuncia con questo tweet che il telefono suo e quello di sua moglie sono stati bloccati.

Qualche ora prima aveva scritto: «La cospirazione del dittatore e della sua commissione elettorale di parte è in una nuova fase. Viene impostato un complotto, Internet è completamente spento e i media sono censurati. Tuttavia, i cittadini dell’uganda sono fermi e nulla impedirà loro di porre fine a questo regime oppressivo».

Condividi

Altre letture correlate: