Somaliland – Il ministro Shire: «È ora che riconoscano la nostra indipendenza»

di Enrico Casale
Somaliland

Il Somaliland sta lavorando a livello internazionale per essere riconosciuto ufficialmente dell’Unione africana (Ua) e delle Nazioni Unite (Onu) come Stato sovrano e indipendente. […] Parlando ai giornalisti a Dar es Salaam (Tanzania), Saad Shire, ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale del Somaliland ha detto che il suo Paese ha tutte le carte in regola per diventare uno Stato sovrano.
«Il Somaliland ha il suo Governo democraticamente eletto, un esercito, una propria moneta e una bandiera. Meritiamo quindi un riconoscimento. Siamo convinti che siamo il nostro sia una caso legale unico», ha affermato Shire. E ha aggiunto: «Il mancato riconoscimento fa sì che si siano negati diritti fondamentali quali l’accesso al credito, i prestiti, gli aiuti internazionali e la migrazione verso altri Paesi. La politica ci ha finora impedito di guadagnare il pieno riconoscimento come Stato sovrano. A livello internazionale non si comprende appieno la differenza tra la Somalia e Somaliland. Il Somaliland non è in guerra con la Somalia, ma se dovesse succedere, siamo pronti a difendere il nostro Paese in qualsiasi momento. Pensiamo, però, che anche la Somalia trarrà vantaggio dalla nostra indipendenza».
(01/04/2017 Fonte: Daily News)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X