RD Congo, uccisi in un attacco l’ambasciatore italiano e un carabiniere

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

BREAKING NEWS – L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio, nella foto, è morto in seguito alle ferite riportate in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nella parte est del Paese.

La notizia è stata confermata ufficialmente dalla Farnesina attraverso un comunicato in cui dà notizia del decesso anche di un militare dell’Arma dei Carabinieri che viaggiava a bordo della stessa autovettura su cui era l’ambasciatore Attanasio.

“E’ con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell’Arma dei Carabinieri”: con un comunicato il ministero degli Esteri italiano ha confermato ufficialmente la morte dell’Ambasciatore Attanasio e di un militare italiano.

L’ambasciatore e il militare – precisa la nota – stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo”.

Oltre all’ambasciatore italiano e ad un carabiniere di scorta nell’attacco di oggi potrebbe esserci una terza vittima: si tratterebbe dell’autista del convoglio sul quale viaggia Attanasio. Lo riferisce l’Adnkronos, mentre sono in corso verifiche su altre persone che potrebbero essere rimaste ferite nell’attacco.

L’attacco è avvenuto intorno alle 10 (le 9 italiane) lungo una strada circa 15 km a nord della città di Goma, nei pressi del parco dei Virunga in una zona ritenuta pericolosa a causa della presenza in particolare di milizie armate e gruppi ribelli che hanno già provocato migliaia di vittime tra la popolazione civile .

La matrice dell’attacco non è ancora chiara sebbene circoli già l’ipotesi di un tentativo di rapimento di personale Onu.

Condividi

Altre letture correlate: