Parto record, il Sudafrica ci prova ma il primato resta al Mali

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un parto record di 10 gemelli nati da una donna sudafricana. Questa la notizia che, riportata l’8 giugno dal Pretoria News, e ripresa da diverse testate sudafricane e non solo, ha fatto subito il giro del web dove si acclamava il superamento del precedente record detenuto dalla maliana  Halima Cissé, la quale ha dato alla luce nove bambini in Marocco il mese scorso.

La notizia del parto della sudafricana sembrerebbe però una bufala. Gosiame Sithole, non sarebbe infatti nemmeno risultata incinta di recente. La donna, 37 anni, è stata sottoposta a test medici e ad una valutazione psichiatrica tramite trattamento sanitario obbligatorio (Tso). .

Nessuno ad oggi avrebbe infatti visto i 10 gemelli. L’unica prova è una foto della donna incinta che potrebbe però riferirsi ad una precedente gravidanza: la signora Sithole è infatti madre di due gemelli, che oggi hanno 6 anni. Persino il compagno della donna, Tebogo Tsotetsi, fonte citata dal Pretoria News al momento della “nascita”, avrebbe affermato di non aver mai visto i neonati e di essere stato soltanto informato della loro venuta al mondo. Stesso discorso vale per il sindaco di Thembisa, villaggio in cui vive la coppia, il quale avrebbe confermato le nascite ai media basandosi solo sulle affermazioni della signora Sithole.

Per il lieto evento era stata anche lanciata una raccolta fondi, nel frattempo bloccata dal marito della donna. Il governo provinciale di Gauteng ha manifestato l’intenzione di fare causa a Piet Rampedi, editore del Pretoria News. Secondo News24, il giornalista che ha diffuso per primo la storia si sarebbe scusato con la redazione per non aver verificato la notizia.

Condividi

Altre letture correlate: