Niger, promessi investimenti per aumentare accesso all’elettricità

di Michele
Mostra fotografica Africa Energy
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il governo di Niamey ha ottenuto impegni di investimenti per un valore pari a 640 milioni di dollari da destinare a programmi per l’accesso all’elettricità. È questo il risultato concreto della prima Tavola rotonda per l’accesso all’energia nel Sahel svoltasi la scorsa settimana nella capitale nigerina.

L’evento è stato organizzato dal governo in collaborazione con l’Alleanza Sahel, ovvero l’Agenzia francese per lo sviluppo, la Banca africana per lo sviluppo e l’Unione europea. Alla tavola rotonda hanno partecipato esponenti ministeriali, organismi per lo sviluppo, finanziatori, agenzie bilaterali e multilaterali d’assistenza tecnica, esponenti del settore privato e della società civile, operatori del settore dell’energia, esperti, organizzazione non governative e rappresentanti comunitari.

La Strategia nazionale per l’accesso all’elettricità punta a raddoppiare l’accesso all’elettricità entro il 2025. Attualmente solo il 20% della popolazione ha accesso all’elettricità, con forti disparità tra le zone urbane e le zone rurali.

[Redazione InfoAfrica]

Condividi

Altre letture correlate:

X