Marocco – Agricoltura colpita dalla forte siccità. Il re: «Pregate per la pioggia»

di Enrico Casale
siccità
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il re del Marocco ha invitato tutte le moschee a pregare per la pioggia, la carenza idrica sta infatti minacciando l’agricoltura del Paese.
Mohammed VI ha emanato un decreto reale chiedendo ai marocchini di «implorare l’Onnipotente di diffondere l’acqua benevola sulla terra».
La mancanza di piogge sta ostacolando la produzione cerealicola stagionale del paese. Nel corso di questo mese, 15 persone sono state uccise nelle resse insorte in occasione delle distribuzioni di aiuti alimentari, necessarie dal momento perché, a causa delle carenze, i prezzi sono molto cresciuti. La produzione cerealicola in Marocco ha registrato un calo del 70% in un clima anormalmente secco lo scorso anno. Circa il 40% del paese lavora nel settore agricolo e lo scorso anno la siccità ha lasciato decine di migliaia di persone senza lavoro. Le preghiere del venerdì erano guidate dal principe ereditario Moulay El Hassan, secondo i media locali. Pregare per la pioggia in tempi di scarsità, ha detto il principe, è una tradizione islamica che risale al Profeta Muhammad.
(27/11/2017 Fonte: Bbc)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X