Lesotho | Il Covid-19 nel regno delle montagne

di Enrico Casale
lesotho
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Lesotho ha registrato il suo primo caso di Covid-19. È l’ultima nazione africana a dichiarare a registrare il virus. Il piccolo regno arroccato sulle montagne, probabilmente, ha importato il virus dal Sudafrica (che attualmente ha quasi 11.500 casi. Il primo caso è infatti stato individuato dai test effettuati su 81 viaggiatori provenienti da Sudafrica e Arabia Saudita.

Per settimane c’è stata la speranza che il Lesotho fosse riuscito a evitare la malattia nonostante i suoi cittadini continuassero a recarsi al lavoro in Sudafrica. A fine marzo, il confine tra le due nazioni era comunque stato chiuso e l’autorizzazione agli spostamenti era stata concessa solo a piccoli gruppi di lavoratori.

Alcune settimane fa, il ministro delle Finanze del Lesotho Moeketsi Majoro, in un’intervista a EyeWitness News, aveva chiesto a coloro che volevano essere rimpatriati di rimanere in Sudafrica, temendo che alcuni potessero tornare con il virus.  Ciò avrebbe comportato un enorme onere per il fragile sistema sanitario del Paese.

Il Lesotho non ha le risorse necessarie per testare Covid-19, quindi i campioni vengono inviati al National Institute for Communicable Diseases in Sudafrica. Alcuni hanno affermato che ciò potrebbe comportare un ritardo non solo nell’individuazione dei casi e nel contenimento della diffusione del virus, ma anche nella gestione del trattamento.

Altre letture correlate:

X