Kenya, era resuscitato. Ma è morto di nuovo

di Enrico Casale
resuscitato kenya
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Era «resuscitato», ma ora è morto di nuovo. Un uomo keniano «tornato in vita» in un obitorio dove era stato portato dopo essere stato ritenuto morto la scorsa settimana, ieri è ufficialmente spirato.

La vicenda era andata sui giornali di tutto il mondo. Il paziente, 32 anni, sofferente di una patologia cronica, sembrava avesse cessato di respirare. Così un assistente ha preparato il corpo per la sepoltura e l’ha portato in obitorio. Qui l’uomo si è svegliato e ha iniziato a urlare prima di svenire.

Intervistato dai quotidiani locali, aveva dichiarato di essere felice di essere vivo. «Questa è un’opera di Dio», ha detto.

La storia ha generato molte reazioni ed è stata discussa anche dai deputati nell’assemblea della contea di Kericho. La polizia ha istituito anche una squadra investigativa per investigare sulla vicenda. Un rapporto ha assolto gli operatori sanitari.

Ieri, 3 dicembre, un portavoce della famiglia ha confermato la morte dell’uomo all’ospedale della contea di Kericho dove era stato trasferito da Kapkatet per ulteriori cure e gestione.

Condividi

Altre letture correlate: