Il dandy sgargiante e social di Nairobi

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

James Maina Mwangi è arrivato a Nairobi con una sola maglietta. Grazie ai social network ha saputo costruirsi una fortissima reputazione fashion ed è riuscito a trasformare la sua passione in un lavoro. Dandy che non passa inosservato, Mwagi oggi conta un guardaroba di 160 completi da uomo, 300 cappelli e 200 paia di scarpe. Un look esuberante che neanche la pandemia è riuscito a offuscare…

di Stefania Ragusa

Quando lasciò Muranga per trasferirsi a Nairobi, e ormai sono passati molti anni, James Maina Mwangi possedeva un solo abito: una maglietta, che non cambiava mai. La gente lo prendeva in giro per la sua povertà. Lui allora ha chiesto a Dio di aiutarlo, dandogli in dono qualcosa che gli consentisse di sollevarsi da quella condizione. Dio, a suo dire, gli regalò «gusto, scelta e saggezza». E in poco tempo Mwangi divenne l’uomo più elegante di tutta l’Africa e forse del pianeta.

In un’intervista rilasciata alla Bbc, ha raccontato questa storia e fatto un computo del suo attuale guardaroba: 160 completi da uomo, 300 cappelli, 200 paia di scarpe… La sua regola è la monocromia coordinata, sempre a partire dal tradizionale completo maschile da sartoria. Se un giorno si sente verde, allora tutto l’outfit sarà verde, dalle scarpe al cappello passando per la cover dello smartphone, senza dimenticare la penna a sfera, gli occhiali e la biancheria intima. Lo stesso accade, ovviamente, se l’umore è fucsia o tartan o qualsiasi altro. In generale ama i colori sgargianti e le tinte fluo, ma se è il caso può virare al nero con maestria.

Questa vocazione dandy intrisa di esibizionismo si è presto trasformata in un lavoro a tempo pieno, cui il nostro ha atteso con zelo anche durante la pandemia da covid-19. Difficile stabilire se Mwangi sia davvero l’uomo più elegante del continente (supponiamo che i sapeurs congolesi non sarebbero d’accordo). Sicuramente però è uno dei più furbi di Nairobi. Grazie ai social network ha saputo costruirsi una fortissima reputazione fashion. Oggi rilascia interviste, centellina le richieste di contatto su Facebook e passa all’incasso.

Condividi

Altre letture correlate: