Ghana e Costa d’Avorio – Insieme per vendere il cacao

di Enrico Casale
cacao

Costa d’Avorio e Ghana coordineranno i loro sistemi di vendita del cacao per avere più peso nella determinazione dei prezzi mondiali. I due organismi che gestiscono il settore del cacao, il Consiglio per il caffè del cacao ivoriano e il suo omologo ghanese, il Cocobod, lo hanno annunciato ad Abidjan. «Noi produttori non decidiamo i prezzi del cacao – ha detto Joseph Aidoo, direttore di Cocobod -. Quando saremo in grado di armonizzare i nostri sistemi saremo però in grado di decidere quando e quale volume di prodotto andrà al mercato e così influenzare il mercato stesso».

I due giganti del cacao dell’Africa occidentale hanno un sistema di marketing diverso, di proprietà statale in Ghana, privato in Costa d’Avorio (ma con partecipazione pubblica). Entrambi vendono buona parte del raccolto con circa un anno di anticipo. Per vendere insieme il cacao 2019-2020, come annunciato, sarà necessario per il Ghana e la Costa d’Avorio armonizzare il loro sistema entro il prossimo ottobre. Dovranno quindi agire rapidamente.

Il mercato del cacao sta reagendo con cautela alla notizia, anche se al momento c’è un leggero aumento dei prezzi. Non è la prima volta che la Costa d’Avorio e il Ghana parlano di una strategia comune di vendita. Insieme producono circa il 60% del cacao mondiale.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X