Covid-19 | La mobilitazione dei ghanesi in Italia

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In un momento di grande difficoltà per tutto il paese, si moltiplicano le iniziative di solidarietà promosse dalle associazioni dei migranti, che dimostrano in questo modo di essere parte a tutti gli effetti del tessuto sociale italiano e come l’unico slogan che abbia senso sia “prima le persone”.
In questi giorni l’Associazione Nazionale Ghanese di Reggio Emilia ha versato 4000€ sul conto attivato dall’amministrazione per raccogliere contributi economici da destinare alle famiglie in difficoltà. E proprio ieri, a Udine, il sindaco Pietro Fontanini e l’assessore Alessandro Ciani hanno ricevuto il presidente dell’associazione ghanese di Udine Opoku Kwasi e il presidente del Consiglio della Chiesa ghanese Bishop Daniel Obiri-Yeboah (nella foto) che, a nome della propria comunità, hanno consegnato al comune assegno di 2000 euro da destinare alle famiglie in difficoltà. Piccoli gesti che fanno una grande differenza.

Altre letture correlate:

X