Costa d’Avorio | Una banca benefica

di Enrico Casale
donne ivoriane
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un gruppo di donne ha deciso di creare una propria banca per mandare i bambini a scuola. Le donne di Kokoti-Kouamekro, a 200 chilometri da Abidjan (Costa d’Avorio), hanno fondato il Centro femminile di sostegno economico.

Si tratta di una banca per lo sviluppo che permette a coloro che hanno bisogno di manodopera nelle loro coltivazioni di pagare degli operai adulti. Come risultato i bambini non si recano più nelle piantagioni e vanno in classe. Il progetto è stato sostenuto dall’Iniziativa internazionale per il cacao (Ici), una fondazione svizzera contro il lavoro minorile all’interno delle filiere che si batte per la scolarizzazione.

La Costa d’Avorio è il primo produttore al mondo di cacao: da sola rifornisce il 40% del mercato globale e nel 2017 ha esportato quasi due milioni di tonnellate di semi, il cui valore ha assicurato il 20% del Pil nazionale.

Altre letture correlate:

X