Ascia nera, di Leonardo Palmisano

di Matteo Merletto
Ascia nera

Feroce e determinata come le più spietate organizzazioni criminali, la mafia nigeriana sta allungando i suoi tentacoli in Italia dal Nord al Sud, dove già gestisce lo sfruttamento della prostituzione, il racket dell’accattonaggio, estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori, traffici di droga e di migranti. Leonardo Palmisano – autore dei pregevoli saggi Ghetto Italia e Mafia Caporale – indaga con stile lucido ed efficace sulla cosiddetta “piovra nera”, rivelandone anche gli aspetti meno conosciuti.

Per esempio le sue origini, risalenti agli anni Settanta nei campus universitari in Nigeria, e la sua trasformazione in gang a metà strada tra associazioni religiose e bande criminali, che prevedono riti di iniziazione e impongono ai propri affiliati di indossare simboli pirateschi, fino all’organizzazione attuale, strutturata in micidiali clan guidati da boss che dettano legge nei sobborghi delle nostre città.

L’autore, esperto di criminalità organizzata, sarà presente alla prossima edizione di “Dialoghi sull’Africa”, in programma a Milano il 22-24 novembre, dove parlerà assieme all’attivista nigeriana Florence Omorogieva della minaccia delle nuove cosche nere. Informazioni e iscrizioni >>>

Fandango 2019, pp. 218, € 16,50

(Marco Trovato)

Altre letture correlate:

X