Algeria: rifugiati sahrawi

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Foto di Giulio Paletta

Rifugiati sahrawi fuori da una tenda trasformata in cinema nel campo profughi di Dakhla, nel Sud dell’Algeria.

Ogni anno, nel profondo Sud-ovest dell’Algeria, tra le zone più inospitali del pianeta, si tiene il FiSahara Festival. Un evento di cultura e solidarietà organizzato da attivisti europei a favore di un popolo costretto all’esilio da 44 anni.

Per leggere l’intero servizio, abbonati ad Africa: www.africarivista.it/abbonati 

Altre letture correlate:

1 commento

AZIZA BRAHIM- SAHARI - Lost&Found postcards 10 Maggio 2020 - 18:05

[…] le condizioni di vita estreme prevalenti nei campi e la grande ingiustizia che impedisce ai rifugiati sahrawi di tornare a casa. Cerco di catturare la sensazione di nostalgia che i miei anziani esprimono per […]

I commenti sono chiusi

X