Zambia, corsa al lavoro nella Penisola araba

di Enrico Casale
lavoratore zambiano in arabia

Centinaia di zambiani hanno chiesto di essere inviati negli Emirati Arabi Uniti e in Kuwait per potervi lavorare come camerieri e autisti. Lo riporta lo Zambia Daily Mail, quotidiano di proprietà dello Stato. Il mese scorso, gli Emirati Arabi Uniti e il Kuwait hanno chiesto al governo di Lusaka di fornire almeno mille cittadini che dovrebbero essere impiegati come autisti e camerieri.

Di fronte alla richiesta, l’esecutivo si è organizzato e sono iniziate le selezioni, che prevedono visite mediche, controlli di polizia e test piscoattitudinali.

«Abbiamo ricevuto una risposta entusiastica da parte degli zambiani che sono interessati a lavorare nei due Paesi. L’agenzia di reclutamento che abbiamo ingaggiato ha ricevuto un migliaio di domande», ha detto un portavoce del governo.

Una volta completato il processo di screening, si terranno sessioni di formazione per insegnare a chi si trasferirà nella Penisola araba le cose che potrà o non potrà fare durante il soggiorno. Gli zambiani verranno inviati in gruppi fino a quando non si raggiungerà il numero richiesto. Il governo manterrà contatti costanti con coloro che saranno selezionati attraverso le ambasciate dello Zambia.

Altre letture correlate:

X