Sudan, salta accordo di pace tra governo e ribelli

di Diego Fiore
Darfur
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La firma, prevista nella giornata di ieri, di un accordo di pace tra il governo sudanese e la coalizione ribelle è stata rinviata. Le parti, inoltre, non hanno ancora fissato una nuova data. Il rinvio arriva dopo gli attacchi nel nord del Darfur in un insediamento per sfollati interni che ha provocato nove morti e sedici feriti. Gli scontri tra forze di sicurezza e gruppi che protestavano contro il clima di violenza avevano portato alla dichiarazione dello stato di emergenza nella regione.

I gruppi ribelli incolpano il governo di transizione nazionale e le autorità dello Stato di non aver gestito le milizie nella regione. La formazione ribelle della Rivoluzione Alleanza Frontale, che sta partecipando a colloqui di pace con il governo sudanese nella capitale sud-sudanese Juba, ha richiesto un’indagine sugli attacchi e la protezione dei cittadini. I colloqui di pace includono gruppi ribelli che operano nelle regioni del Darfur, del Nilo azzurro e del Kordofan meridionale che avevano combattuto il governo dell’ex presidente Omar al-Bashir prima della sua caduta nell’aprile 2019.

Altre letture correlate:

X