Sudan – L’Ua accoglie il nuovo governo e revoca sospensione al Paese

di Marco Simoncelli

L’Unione Africana (Ua) ha revocato la sospensione che lo scorso giugno l’organismo panafricano aveva imposto al Sudan affinché, dopo la deposizione dell’ex presidente Omar al-Bashir di aprile, i militari del Consiglio di Transizione (Tmc) provvedessero «al più presto» al passaggio dei poteri nelle mani di autorità civili.

In una nota ripresa dall’Agenzia Nova, l’Ua riferisce che il Consiglio per la pace e la sicurezza ha votato a favore della sospensione della misura, ricordando l’impegno profuso a favore del processo di ricostruzione e per mobilitare la comunità internazionale.

L’adesione del Sudan era stata sospesa il 6 giugno scorso a pochi giorni dalla violenta dispersione di un sit-in di protesta organizzato a Khartoum dinanzi al quartier generale delle forze armate sudanesi che aveva provocato la morte di almeno 108 persone (46 secondo le autorità di Khartoum).

Il ministero degli Esteri sudanese ha salutato con favore la decisione dell’Ua: «Useremo questa grande occasione per riaffermare il nostro impegno per gli scopi e gli obiettivi dell’Unione Africana», si legge in una nota.

La decisione dell’Ua rappresenta una chiara approvazione del nuovo esecutivo sudanese presentato due giorni fa dal premier Abdallah Hamdok, che rappresenta il primo governo sudanese post-Bashir, frutto dell’accordo triennale raggiunto  a inizio agosto e che ha portato alla creazione del Consiglio Sovrano di transizione.

Altre letture correlate:

X