Sudan: i manifestanti respingono il piano elettorale dei militari

di Matteo Merletto

I leader dell’opposizione sudanese hanno denunciato l’attacco di lunedì da parte delle forze di sicurezza ai manifestanti di Khartoum. Gruppi alleati dell’opposizione affermano che le uccisioni, le percosse brutali e gli stupri contro di loro fanno parte di una più ampia campagna di violenza.

I manifestanti hanno respinto il piano del Consiglio militare transitorio per le elezioni in nove mesi, affermando che non sarà libero o giusto e hanno chiesto che la disobbedienza civile inizi la prossima settimana (Fonte: Al Jazeera English).

Altre letture correlate:

X