Sudafrica – Commissione parlamentare raccomanda emendamento per la riforma agraria

di Redazione InfoAfrica
Contadina sudafricana

La commissione parlamentare incaricata di valutare le modalità attraverso le quali realizzare l’attesa riforma fondiaria in Sudafrica ha raccomandato di emendare la Costituzione per consentire l’espropriazione delle terre senza compensazione.

A segnalarlo sono i media locali, specificando che la conclusione della commissione è di esplicitare l’espropriazione delle terre senza compensazione come una delle modalità possibili per risolvere la questione della proprietà della terra in Sudafrica.

La commissione parlamentare è giunta a tale decisione dopo un lungo processo di consultazione con le parti sociali e deliberazioni, al termine del quale 12 membri hanno votato a favore della raccomandazione e quattro sono stati i contrari.

Tra i partiti che hanno votato a favore della raccomandazione, oltre alla maggioranza costituita dall’African National Congress (ANC), anche la formazione di sinistra dei Combattenti per la libertà economica (EFF). A essere adottata dalla commissione è stata anzi proprio una proposta firmata dal parlamentare dell’EFF, Floyd Shivambu, che ora lo stesso partito ha chiesto di poter essere discussa in Parlamento.

In base a quel che viene reso noto, per poter essere adottata definitivamente, la raccomandazione dovrà essere approvata dal Parlamento che dovrà poi formare una nuova commissione parlamentare incaricata di redigere gli emendamenti alla Costituzione. Il procedimento prevede una nuova serie di consultazioni pubbliche e la successiva approvazione da parte del Parlamento con una maggioranza qualificata dei due terzi.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X