Rd Congo – Il presidente del Senato: «Katumbi ritorni»

di Enrico Casale
moise katumbi

Il presidente del Senato della Rd Congo, Leon Kengo Wa Dongo, si è detto favorevole al rientro nel Paese dell’oppositore Moise Katumbi, per consentirgli di partecipare alle elezioni presidenziali previste il prossimo 23 dicembre. «È un figlio del Paese, escluderlo significa avere paura che si presenti alle elezioni e possa essere eletto», riporta Agenzia Nova. Lo scorso 16 agosto, durante la conferenza stampa del Fronte comune per il Congo (Fcc), la piattaforma elettorale della maggioranza presidenziale, il ministro della Giustizia congolese, Alexis Thambwe Mwamba, ha rivelato l’esistenza di un mandato di arresto internazionale nei confronti di Katumbi. «Il mandato è stato comunicato a un certo numero di Paesi africani ed europei», ha detto il ministro. Katumbi, per parte sua, ha definito insensato il mandato di arresto internazionale nei suoi confronti».

Le autorità congolesi hanno impedito a Katumbi di fare ritorno nel paese per presentare ufficialmente la propria candidatura alle elezioni del 23 dicembre. Nei giorni scorsi l’ex governatore è stato bloccato al confine zambiano al valico di frontiera di Kasumbalesa, al confine con la Rdc, dopo che le autorità congolesi avevano impedito al suo aereo proveniente dal Sudafrica di atterrare a Lubumbashi, nella provincia meridionale del Katanga. Il fermo a Katumbi ha scatenato le proteste dei suoi sostenitori che sono scesi in piazza a Lubumbashi per chiedere il ritorno del loro leader e due di loro sono morti negli scontri con le forze di sicurezza.

Altre letture correlate:

X