Quali sono i dieci Paesi più connessi d’Africa?

di Marco Simoncelli
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Marocco, Kenya o Tunisia? Secondo i dati disponibili, il tasso più alto di accessi alla rete internet nel continente africano appartiene a diverse nazioni a seconda delle cifre disponibili.

A chi credere realmente? La Banca Mondiale registra una media del 22% di utenti telematici nell’Africa subsahariana, rispetto al 55% in Nord Africa e Medio Oriente, per una media globale del 49% (contro l’81% in Europa e il 77% in Nord America).

I dati presi in considerazione da RFI si basano su statistiche dell’International Telecommunication Union (Itu), su verifiche dell’Agenzia delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione delle Nazioni Unite (Ict) e su sondaggi nazionali riguardanti nuclei familiari.

Da parte sua il sito internet Internet World Stats rileva, grazie a studi condotti dall’Itu, da Facebook e da World Wide Worxs, una media africana (Nord Africa incluso) due volte più alta, con un 39,8%, rispetto al 56,3% di tutto il mondo.

In termini di numero di utenti internet sulla popolazione totale, il Marocco è al primo posto nelle statistiche 2017 della Banca Mondiale, con il 62%, davanti alle Seychelles con il 59% e a Capo Verde, 57%. Il Sudafrica è, insieme a Gibuti, Mauritius e Tunisia, al 4° posto, con il 56%, davanti a Gabon (50%), Algeria (48%) ed Egitto (45%).

Il Ruanda, con il suo 22%, dice molto sulla sua strategia digitale: occupa il 25° posto nel continente, allo stesso livello della Libia, dopo il Camerun e prima della Mauritania. Il Kenya, spesso presentato come un altro archetipo del digitale in termini di accesso al web, con il suo 18% si trova al trentesimo posto sui 54 Paesi del continente.

Al contrario, i Paesi meno collegati in Africa e nel mondo sono il Madagascar (10%), la Repubblica democratica del Congo e il Congo (9%), la Liberia, le Comore e il Sud Sudan (8%), prima del Burundi. Ancora “disconnessi” appaiono il Ciad (6%), la Repubblica Centrafricana, la Guinea-Bissau (4%), la Somalia (2%) e l’Eritrea (1%).

Gli ultimi dati di Internet World Stats risultano diversi e talvolta curiosi, a causa di quella che sembra una manipolazione casuale dei dati di Facebook. Mentre il social network indica 155 milioni di utilizzatori al mese delle sue piattaforme (Facebook, Instagram e WhatsApp), nel 2019, nell’Africa subsahariana, senza fornire dettagli specifici sui paesi, Internet World Stats parla di 204 milioni di utenti nel 2018.

Secondo questa classifica, i 10 Paesi africani più collegati sono, al 30 giugno 2019: Kenya (83%), Liberia (80,9%), Tanzania (71,6%), Seychelles (70%), Tunisia (67%), Mali (63,4%), Mauritius (63,2%), Capo Verde (62,8%), Marocco (61,8%) e Nigeria (59, 5%). La Liberia deve la sua straordinaria performance a 4 milioni di account Facebook su una popolazione totale di 4,9 milioni di abitanti.

Altre letture correlate:

X