Nigeria | Destituito l’emiro di Kano

di Enrico Casale
sanusi II
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Muhammadu Sanusi II, emiro di Kano, uno dei leader musulmani tradizionali più influenti della Nigeria, è stato rimosso dalla sua carica per «insubordinazione» nei confronti delle autorità dello Stato.

Sanusi, ex capo della banca centrale, non ha mai avuto buone relazioni con il governatore del Kano Abdullahi Ganduje. I suoi sostenitori ritengono che sia stato licenziato proprio per essersi opposto alla rielezione di Ganduje nel 2019.

I leader tradizionali in Nigeria detengono pochi poteri costituzionali, ma sono in grado di esercitare un’influenza notevole in quanto sono visti come custodi sia della religione sia della tradizione. Sanusi è un riformista ed è critico nei confronti di alcune politiche del governo, una posizione che lo ha fatto entrare in attrito con i politici al potere.

L’emiro è stato prelevato  dal palazzo nella città di Kano dalle forze di sicurezza. Non è chiaro dove sia stato portato, ma per tradizione dovrebbe essere stato portato fuori dal territorio dell’emirato e, in futuro, dovrebbe vivere in esilio.

Sanusi è già stato sostituito. A prendere il suo posto è stato Aminu Ado Bayero, figlio del suo predecessore, che ha governato Kano per oltre mezzo secolo fino alla sua morte nel 2014.

Altre letture correlate:

X