Mozambico, jihadisti di nuovo all’attacco

di Enrico Casale
poliziotto mozambico
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Nuovo e sanguinoso attacco dei jihadisti di al Shabab nel Nord del Mozambico. Secondo rapporti delle forze dell’ordine di Maputo, nel fine settimana, i militanti islamisti hanno attaccato nove villaggi nel distretto settentrionale di Muidumbe, nella provincia di Cabo Delgado. Nel corso dell’assalto, nove abitanti del villaggio sono stati decapitati e numerose abitazioni sono state distrutte.

Parlando alla Bbc, il portavoce della polizia locale ha dichiarato che, dopo l’attacco, i miliziani hanno abbandonato i villaggi.

Il gruppo, conosciuto localmente come al-Shabab (ma senza alcun legame con l’omonima organizzazione somala), ha iniziato a operare nel Nord del Mozambico nel 2017. I suoi attacchi hanno conosciuto un progressivo aumento di intensità e di violenza. Ad agosto, i miliziani hanno occupato il porto settentrionale di Mocimboa da Praia e da allora le forze dell’ordine non sono più riuscite a riportarlo sotto il loro controllo. Negli ultimi tre anni, più di 1.500 persone sono state uccise e 300.000 persone sono sfollate nelle province confinanti.

Condividi

Altre letture correlate: