Mozambico, almeno 50 morti in attacchi jihadisti

di Valentina Milani
mozambico al shabab
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Negli ultimi giorni, almeno 50 persone sono state uccise nel nord del Mozambico da milizie islamiste nel corso di diversi attacchi nella regione di Cabo Delgado. A riportarlo sono i media locali e la Bbc.

Numerosi i villaggi attaccati, dove le case sono state bruciate e le persone inseguite e decapitate. Nel villaggio di Muatide, i militanti jihadisti avrebbero trasformato un campo di calcio in un campo di esecuzioni. «Hanno anche inseguito la gente che si era nascosta nella foresta e hanno compiuto le loro macabre azioni», ha detto alla stampa mozambicana il comandante della polizia, Bernardino Rafael.

Cabo Delgado è una regione del Mozambico che si trova a ridosso del confine con la Tanzania ed è a maggioranza musulmana, mentre il resto del Paese è a maggioranza cristiana. Negli ultimi anni, nella regione, è diventato molto attivo il gruppo islamista Ahlus Sunna wal Jamaa.

Condividi

Altre letture correlate: