Marocco: rimosso ministro Economia e Finanze dopo critiche a operato sociale

di Redazione InfoAfrica

Il re del Marocco Mohammed VI ha rimosso nei giorni scorsi Mohammed Boussaid dal suo incarico di ministro dell’Economia e delle finanze.

Ad annunciarlo è stato lo stesso ufficio del monarca in una nota in cui si precisa che il re ha preso questa decisione dopo aver consultato il primo ministro Saad Eddine El Othmani, in linea con il principio di responsabilità che il re sta cercando di applicare a tutti i funzionari indipendentemente dalla loro posizione o affiliazione.

Boussaid è il quinto ministro che viene licenziato dal re in meno di un anno.

Mohammed VI ha licenziato lo scorso ottobre quattro ministri per il loro coinvolgimento nei ritardi dei progetti di sviluppo nella città settentrionale di Al Hoceima. La città è stata l’epicentro di un movimento di protesta di massa iniziato nell’ottobre 2016 e durato per quasi dieci mesi.

I licenziati erano ministri dell’Istruzione, della Salute, degli Alloggi e un segretario di stato incaricato della formazione professionale.

In attesa di comprendere a pieno le ragioni del licenziamento di Boussaid, alcuni osservatori collegano la decisione con il discorso tenuto durante la Festa del Trono a inizio settimana, quando Mohammed VI ha parlato a lungo delle “questioni sociali” del Marocco, chiedendo al governo di prendere “misure sociali d’urgenza”.

Mohammed VI ha dichiatato che malgrado “ciò che è stato fatto continua a esserci qualcosa che manca in materia sociale” e ha puntato il dito contro i programmi di sostegno e di protezione sociale che “interferiscono gli uni con gli altri, peccano di incoerenza e non riescono a focalizzarsi sulle categorie idonee”.

Il monarca ha chiesto inoltre di accelerare l’implementazione di “un sistema nazionale di registro delle famiglie che potranno beneficiare dei programmi di appoggio sociale”, invitando il governo di Rabat a “intraprendere una ristrutturazione sociale profonda”.

Il Marocco è segnato da crescenti ineguaglianze sociali e contemporaneamente da un elevato livello di disoccupazione fra i giovani. Nel 2017 il regno maghrebino è stato classificato come 123° su 188 paese nell’Indice di sviluppo umano.

[Redazione InfoAfrica]

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.