Madagascar | La rivoluzione delle “Solar Mamas”

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ranomay è una piccola comunità rurale nella regione Antsimo-Andrefana, sud-ovest del Madagascar. Qui, grazie a un programma di empowerment femminile e sostenibilità, portato avanti da Barefoot College  col supporto di Indian Foundation, quattro donne stanno facendo una rivoluzione piccola ma altamente virtuosa. Marie, Marinasy, Tsiampoizy e Modestine, soprannominate Solar Mamas, progettano, installano e eseguono la manutenzione dei sistemi solari, fornendo elettricità sostenibile a tutta la comunità. Nelle immagini possiamo vederle  in azione. «Prima i nostri figli uscivano la sera per giocare, ma non potevano studiare al buio, ora che c’è luce in casa che i bambini possono leggere e studiare per tutto il tempo necessario», spiega Marinasy. «Quando vedo il villaggio illuminarsi durante la notte, il mio cuore si riempie di felicità», aggiunge Marie. Degli interventi delle mamme solari hanno beneficiato finora 155 famiglie.
Secondo uno studio dell’Agenzia per lo sviluppo e l’elettrificazione dell’ambiente rurale, nel 2015 circa l’84 percento della popolazione del Madagascar non aveva accesso all’elettricità nel 2015.

Altre letture correlate:

X