L’ugandese Winnie Byanyima a capo di UNAids

di Marco Simoncelli

L’ugandese Winnie Byanyima, che dirige l’organizzazione benefica britannica Oxfam, è stata nominata come prossimo direttore esecutivo di UNAids. Come dichiarato da UNAids, “Ms Byanyima ha una vasta esperienza e possiede le capacità di sfruttare il potere dei governi, delle agenzie multilaterali, del settore privato e della stessa società civile per porre fine all’epidemia di AIDS nel mondo”.

Winifred Byanyima, nata nel gennaio del 1959, è un ingegnere aeronautico. Unitasi dal 1981 al 1986 all’Esercito di Resistenza Nazionale che combatteva contro il governo ugandese e la sua ala armata, in seguito alla vittoria della NRA, di cui lei e il marito facevano parte, è stata ambasciatrice dell’Uganda in Francia dal 1989 al 1994. Ha successivamente ricoperto sia il ruolo di parlamentare per due mandati consecutivi, dal 1994 al 2004, sia la nomina come direttrice della direzione Donne, genere e sviluppo presso la sede dell’Unione Africana ad Addis Abeba in Etiopia, con un progetto sui diritti delle donne per contribuire a ridurre l’effetto sproporzionato dell’HIV sulla vita di quest’ultime nel continente africano.

Dal maggio del 2013 è direttrice esecutiva di Oxfam International, confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedica alla riduzione della povertà globale, attraverso aiuti umanitari e progetti di sviluppo.

Il Programma delle Nazioni Unite per l’AIDS/HIV, UNAids, (dall’inglese Joint United Nations Programme on HIV and AIDS) è un programma delle Nazioni Unite per accelerare, intensificare e coordinare l’azione globale di lotta contro l’AIDS

La Byanyima ha comunicato via twitter che abbraccia il ruolo con “umiltà, passione e fede” ed ha aggiunto: “Sono onorata di unirmi a UNAids come direttore esecutivo in un momento così critico nella risposta all’HIV. La fine dell’Aids come minaccia per la salute pubblica entro il 2030 è un obiettivo che è alla portata del mondo, ma non sottovaluto la portata della sfida futura”.

Byanyima è sposata con il leader dell’opposizione politica Kizza Besigye , ex presidente del partito politico Forum for Democratic Change (FDC) ed è membro del FDC, sebbene abbia notevolmente ridotto la sua partecipazione nella politica ugandese.

Altre letture correlate:

X