In Kenya il prezzo delle uova è alle stelle

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Forte aumento dei prezzi delle uova, uno degli alimenti base della dieta keniana. I prezzi, che in aprile erano scesi fino a 280 scellini (circa due euro) per vassoio, sono aumentati notevolmente fino a raggiungere i 360 per la stessa quantità. «Sta diventando sempre più difficile trovare uova a causa di una carenza nelle forniture, una situazione che ci ha costretti ad aumentare i prezzi per compensare i prezzi all’ingrosso più elevati», spiega alla stampa locale, James Ng’ang’a, un negoziante nella tenuta di Shauri Moyo a Nairobi in Eastlands. Il presidente della Kenya Poultry Farmers Association, Wairimu Kariuki, ha affermato che il calo dell’offerta è causato dalla riduzione delle importazioni (soprattutto dall’Uganda) e dal taglio della produzione locale. Ha aggiunto che, a causa delle interruzioni imposte per contenere la pandemia di Covid-19, le grandi aziende agricole di produzione hanno deciso di ridimensionarsi. «Quando è stato imposto il lockdown, gli agricoltori avevano un surplus che non potevano vendere. La maggior parte di loro è stata costretta a ridimensionarsi e ciò ha influito sull’offerta di oggi», ha affermato Kariuki. La situazione potrebbe peggiorare anche a causa dall’elevato costo dei mangimi che sono saliti a 3.700 scellini per un sacco da 70 chilogrammi da 3.300 di un anno fa.

(Fonte: InfoAfrica)

Condividi

Altre letture correlate:

X