Il lungo cammino verso Mandelaland, di Wole Soyinka

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’ultimo libro del Nobel nigeriano è stato presentato a Bookcity Milano. È una raccolta di saggi che muove da una riflessione sul potere: la sua grottesca e in fondo banale fenomenologia; il suo ruolo antitetico alla libertà. Ma Il lungo cammino verso Mandelaland è anche un manifesto di speranza: la libertà, spiega l’autore, non è utopia ma possibilità concreta. Si tratta di una casa che può essere costruita in tutte le condizioni o, anche, di un percorso di consapevolezza rigorosa.

Soyinka spazia con competenza nella filosofia e nella storia. Offre al lettore la sua visione lucida e politica, l’immagine di un’Africa fatta di molte Afriche e in connessione col mondo.

Jaca Book, 2019, pp. 176, € 18,00

(Stefania Ragusa)

Altre letture correlate:

X