Egitto: tragico incidente ferroviario, 32 morti e almeno 108 feriti

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In una giornata che già vedeva l’Egitto dover far fronte alla crisi causata dal blocco del Canale di Suez, almeno 32 persone sono state uccise e 108 ferite dopo che due treni si sono scontrati nel distretto di Tahta del governatorato di Sohag, nell’Alto Egitto: lo si apprende da concordanti fonti di stampa internazionale che citano una comunicazione del ministero della Sanità egiziano.

Video e foto dell’incidente che circolano sui social mostrano vagoni del treno deragliati sopra un canale d’acqua. 72 ambulanze sono state inviate nel luogo dell’incidente, trasportando i morti e i feriti in quattro ospedali, secondo quanto riportato dalle medesime fonti.

La collisione sarebbe avvenuta in seguito a una frenata improvvisa di uno dei due: lo fa sapere il quotidiano Ahram precisando che il ministero dei Trasporti ha rilasciato una dichiarazione dicendo che “un freno di emergenza in una delle carrozze del treno 157 Luxor-Alessandria è stato attivato da individui sconosciuti costringendo il treno a un arresto improvviso: è così stato colpito da dietro da un altro treno in arrivo, il treno 709 Aswan-Cairo”. La collisione ha fatto deragliare e capovolgere due carrozze del treno Luxor-Alessandria e la motrice del treno Aswan-Cairo. Il ministero ha riferito che sono in corso sforzi per far riprendere il traffico ferroviario sulla linea.

Condividi

Altre letture correlate: