Egitto | Moschee chiuse per il Ramadan

di Enrico Casale
moschea il cairo
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’Egitto terrà chiuse le moschee anche durante il mese sacro islamico del Ramadan. Lo annuncia il ministero del Culto, come riferisce un sms dell’agenzia Mena. «Sospensione delle attività collettive durante il mese del Ramadan: le moschee non saranno aperte a causa del coronavirus», sintetizza l’agenzia.

Il Ramadan, periodo dedicato alla preghiera e al digiuno totale diurno, quest’anno in Egitto comincia attorno al 23 aprile (la data ufficiale viene determinata sulla base degli avvistamenti lunari). Dopo una settimana di minori limitazioni, dal 21 marzo la preghiera collettiva nelle moschee è vietata in Egitto dove, dal 25, vige fra l’altro un coprifuoco serale e notturno che si prevede verrà prolungato di altri 14 giorni. Lo scopo è quello di contenere la pandemia, che finora in Egitto ha causato 1322 contagi e 85 morti, secondo dati forniti ieri sera dal ministero della Salute egiziano.

Altre letture correlate:

X